Discussion:
Meno di 20 anni di contributi versati e trattamento minimo
(troppo vecchio per rispondere)
andrea
2007-10-19 15:24:55 UTC
Con la normativa attuale se una persona non ha raggiunto i 20 anni di contributi
(e quindi niente pensione di vecchiaia) puo' avere diritto al trattamento
minimo?
Il dubbio mi viene leggendo nel sito:
http://servizi.inps.it/bussola/visualizzadoc.aspx?sVirtualURL=/Doc/TuttoINPS/Pensioni/Le_pensioni/Il_trattamento_minimo/index.htm&iIDDalPortale=4718&bLight=true#N65571

"La legge n.335 del 1995 esclude che si applichi ancora il beneficio
dell'integrazione al trattamento minimo nel caso di pensione contributiva.Chi ha
iniziato a lavorare per la prima volta dopo il 31 dicembre 1995 non può più
avere la pensione al minimo: la rendita è rapportata ai contributi versati,
senza alcuna integrazione."

Nel mio caso ho iniziato a lavorare nel 1987.

andrea
mastrolindo
2007-10-19 16:47:39 UTC
La pensione calcolata esclusivamente con il sistema contributivo spetta solo
a quanti abbiano il primo contributo successivamente al 31.12.1995, e non è
integrabile al minimo. Se hai iniziato a lavorare nel 1987, potrebbe
spettarti una pensione di vecchiaia calcolata con il sistema misto, che però
richiede 20 anni di contributi (bastano 15 in determinate situazioni), ed è,
questa sì, integrabile al minimo.
Attenzione, però: se non hai 20 anni di contributi, ma almeno15, dei quali
almeno 5 versati dopo il 1995, puoi esercitare opzione per la pensione
contributiva.
Qui trovi qualche notizia in più:

http://www.inps.it/bussola/visualizzadoc.aspx?sVirtualURL=/Doc/TuttoINPS/Pensioni/Le_pensioni/La_pensione_di_vecchiaia_per_i_lavoratori_dipendenti/index.htm&iIDDalPortale=4716&bLight=true

ciao